Prezzo
Prezzo - slider
1381
Selezione
Selezione
Mostra tutti
Confezione
Confezione
Nazione
Nazione
Mostra tutti
Regione
Regione
Mostra tutti
Tipologia
Tipologia
Mostra tutti
Produttori
Produttori
Mostra tutti
Anno
Anno
Mostra tutti
Formato
Formato
Mostra tutti
Abbinamenti
Abbinamenti
Mostra tutti
Premiati
Premiati
Mostra tutti

Nobile di Montepulciano

Il Nobile di Montepulciano DOCG, orgoglio della viticoltura toscana, si annida tra i colli di Montepulciano, in provincia di Siena. Questo vino rosso, ricco di storia, si distingue per l’eleganza del Sangiovese Prugnolo Gentile, che ne costituisce la base. Con un bouquet intenso e sfumature di frutta scura e spezie, si accompagna perfettamente a piatti robusti e formaggi stagionati, esaltando ogni degustazione con la sua struttura equilibrata e tannini raffinati.

Caratteristiche del Nobile di Montepulciano DOCG

Il Nobile di Montepulciano DOCG è un vino rinomato che riflette la ricca tradizione enologica della Toscana. Le sue caratteristiche distintive sono il risultato di una combinazione unica di terroir, vitigni e metodi di vinificazione.

Colore (Esame Visivo)

  • Intensità Cromatica: Il Nobile di Montepulciano DOCG si presenta con un colore rubino intenso, che tende a virare verso tonalità granato con l’invecchiamento.
  • Trasparenza: Pur essendo un vino di corpo, mantiene una buona trasparenza, offrendo sfumature cristalline e luminose.

Note Olfattive (Esame Olfattivo)

  • Complessità Aromatica: Il vino si distingue per un bouquet intenso e talvolta etereo. Offre una gamma aromatica che include note di frutta scura, come ciliegia e prugna, e sfumature floreali di violetta.
  • Intensità: L’intensità olfattiva è pronunciata, con un profumo caratteristico che si sviluppa e si arricchisce nel corso dell’invecchiamento.

Caratteristiche al Gusto (Esame Gusto-Olfattivo)

  • Struttura: Al palato, il Nobile di Montepulciano DOCG è molto strutturato, equilibrato ed elegante, caratterizzato da una tannicità marcata che contribuisce alla sua longevità.
  • Retrolfazione: Il vino offre un sapore asciutto, equilibrato e persistente, con possibili sentori di legno dovuti all’invecchiamento in botte.
  • Abbinamenti: È ideale con arrosti di carni rosse, selvaggina, formaggi stagionati, e piatti tradizionali toscani, esaltandone i sapori con la sua struttura e complessità.

Queste caratteristiche fanno del Nobile di Montepulciano DOCG un vino apprezzato a livello internazionale, capace di offrire un’esperienza gustativa unica e ricca di tradizione. Le tecniche di vinificazione e l’invecchiamento in botti di rovere ne esaltano le qualità, rendendolo un esempio eccellente della viticoltura italiana.

Zone di produzione del Nobile di Montepulciano DOCG

Il Nobile di Montepulciano DOCG è un vino di prestigio, la cui produzione è rigidamente delimitata a specifiche aree geografiche per garantire la sua autenticità e qualità.

La zona di produzione del Nobile di Montepulciano DOCG si concentra esclusivamente all’interno del comune di Montepulciano, nella provincia di Siena, nel cuore della Toscana. Quest’area è caratterizzata da colline che si elevano da 250 a 600 metri sul livello del mare, fornendo un terroir ideale per la viticoltura.

Le condizioni geografiche e climatiche di questa regione sono fondamentali per le caratteristiche uniche del vino. Il terreno, in particolare, è il risultato di sedimenti marini e lacustri, prevalentemente sabbiosi e silicei, che conferiscono al vino la sua eleganza e freschezza. Il clima è più continentale rispetto ad altre zone vitivinicole della Toscana, con estati non eccessivamente calde e inverni freddi, contribuendo a mantenere l’acidità e la freschezza del vino.

Recentemente, è stata introdotta la possibilità di indicare dodici sottozone (Unità Geografiche Aggiuntive – UGA) sulla etichetta del vino, basate sulle storiche parrocchie (Pieve) della zona. Queste sono: Pieve Argiano, Pieve Ascianello, Pieve Badia, Pieve Caggiole, Pieve Cerliana, Pieve Cervognano, Pieve Gracciano, Pieve Le Grazie, Pieve San Biagio, Pieve Sant’Albino, Pieve Valardegna e Pieve Valiano. Queste indicazioni permettono di identificare più precisamente l’origine del vino all’interno della zona di produzione.

Inoltre, per alcune di queste sottozone, sono previste regole produttive ancora più restrittive, per assicurare un ulteriore livello di qualità e caratterizzazione del vino.

Il Nobile di Montepulciano DOCG, quindi, non è solo un vino, ma anche l’espressione di un territorio ricco di storia e cultura enologica, un patrimonio che viene scrupolosamente preservato e valorizzato attraverso regole produttive rigorose e una costante attenzione alla qualità.

Disciplinare del Nobile di Montepulciano DOCG

Il disciplinare di produzione del Nobile di Montepulciano DOCG stabilisce norme rigide per garantire la qualità e l’autenticità di questo prestigioso vino toscano.

Zone di Produzione e Vinificazione

  • La produzione del Nobile di Montepulciano DOCG è limitata al territorio del comune di Montepulciano, escludendo l’area della Valdichiana, e si svolge tra i 250 e 600 metri sul livello del mare.
  • Le operazioni di vinificazione e invecchiamento devono avvenire nell’ambito di questo territorio, con alcune eccezioni autorizzate per strutture vicine al confine comunale.

Vitigni e Caratteristiche Enologiche

  • Il vitigno principale è il Sangiovese, noto localmente come Prugnolo Gentile, che deve rappresentare almeno il 70% dell’assemblaggio. Gli altri vitigni, fino al 30%, devono essere autorizzati per la regione Toscana.
  • Il vino deve avere un titolo alcolometrico volumico naturale minimo del 12,00% vol. Per la versione Riserva, questo valore sale al 12,50% vol.

Regole di Invecchiamento

  • Il Nobile di Montepulciano DOCG richiede un periodo di maturazione di almeno due anni, a partire dal 1° gennaio successivo alla vendemmia, con diverse opzioni per la maturazione in legno e in bottiglia.
  • Per la qualificazione come Riserva, il vino deve essere sottoposto a un periodo di maturazione di almeno tre anni, di cui almeno sei mesi in bottiglia.

Imbottigliamento e Altre Normative

  • L’imbottigliamento deve avvenire entro la zona di vinificazione. Tuttavia, per il vino non Riserva, è possibile imbottigliare in tutta la regione Toscana, a condizione che la cantina abbia imbottigliato Nobile di Montepulciano DOCG per almeno tre anni prima delle attuali normative.
  • Il disciplinare consente anche l’aggiunta di annate diverse per migliorare la qualità, seguendo le normative comunitarie e nazionali.

Queste regole stabiliscono standard elevati per la produzione del Nobile di Montepulciano DOCG, contribuendo alla sua fama come uno dei vini più pregiati della Toscana e dell’Italia

Abbinamenti consigliati con il Nobile di Montepulciano DOCG

Il Nobile di Montepulciano DOCG è un vino rosso D.O.C.G. toscano noto per le sue caratteristiche distintive che lo rendono ideale per abbinamenti enogastronomici raffinati e diversificati.

Principi Generali per gli Abbinamenti

  • Struttura: Il Nobile di Montepulciano è un vino di grande struttura, con tannini vigorosi e complessità olfattiva, che si abbina meglio con piatti ricchi e intensi piuttosto che con quelli troppo delicati.
  • Componente Umida: Per contrastare la trama tannica del vino, è consigliato abbinarlo con piatti che presentano una componente umida, come salse varie che possono lubrificare il palato.

Abbinamenti Tradizionali e Territoriali

  • Piatti tipici toscani come Pici con sugo di salsiccia e tartufo, tagliata di Chianina, scottiglia di cinghiale con polenta, e il classico pecorino di Pienza.
  • Carni arrostite e braciate, che si sposano bene con le note fruttate e tanniche del vino.

Abbinamenti Internazionali e Innovativi

  • Anatra laccata alla pechinese e manzo alla borgognona, che offrono una fusione di sapori che complementano il profilo del Nobile di Montepulciano.
  • Gulash, tacchino del Ringraziamento con salsa gravy o una tourtière canadese, per un’esperienza gastronomica diversificata.

Abbinamenti con Formaggi e Salumi

  • Il Nobile di Montepulciano si abbina ottimamente con formaggi stagionati e salumi affumicati, valorizzando il loro gusto deciso.
  • Un tagliere di affettati e formaggi è un’ottima scelta per accompagnare questo vino.

Altri Abbinamenti

  • Con carni di cacciagione, agnello, grigliate di vario tipo, e piatti speziati.
  • Per concludere il pasto, si adatta anche a dolci di castagne, frutta secca, e dolci con prugne.

Questi abbinamenti, che spaziano dal tradizionale al più innovativo, esaltano le caratteristiche uniche del Nobile di Montepulciano, rendendolo un vino versatile adatto a diverse occasioni gastronomiche

Prezzo
Prezzo - slider
1381
Selezione
Selezione
Mostra tutti
Confezione
Confezione
Nazione
Nazione
Mostra tutti
Regione
Regione
Mostra tutti
Tipologia
Tipologia
Mostra tutti
Produttori
Produttori