Prezzo
Prezzo - slider
823
Selezione
Selezione
Mostra tutti
Confezione
Confezione
Nazione
Nazione
Mostra tutti
Regione
Regione
Mostra tutti
Tipologia
Tipologia
Mostra tutti
Produttori
Produttori
Mostra tutti
Anno
Anno
Mostra tutti
Formato
Formato
Mostra tutti
Abbinamenti
Abbinamenti
Mostra tutti
Premiati
Premiati
Mostra tutti

Nero d'Avola

Il Nero d’Avola, regno dei vitigni a bacca rossa siciliani, brilla nelle terre di Siracusa, da Eloro a Pachino e Noto. Questo vino, con il suo colore rosso amaranto e riflessi rubino, offre un bouquet ricco di frutta matura e spezie dolci. Al palato, si distingue per il suo equilibrio perfetto tra tannini e acidità, promettendo un gusto profondo e strutturato. Ideale per gli amanti dei sapori intensi, si abbina splendidamente con arrosti di carne rossa, selvaggina e formaggi stagionati. Un viaggio enogastronomico che inizia dalla Sicilia, in ogni calice di Nero d’Avola.

Caratteristiche del Nero d’Avola

Il Nero d’Avola è un vitigno che rappresenta l’eccellenza enologica della Sicilia, noto per la produzione di vini rossi che catturano l’essenza del terroir siciliano.

Colore (Esame Visivo)

  • Il Nero d’Avola si presenta con un colore rosso amaranto intenso e profondo, spesso con riflessi rubino vivaci.
  • La densità del colore varia, ma tende ad essere elevata, riflettendo la maturità delle uve e la concentrazione dei pigmenti.

Note Olfattive (Esame Olfattivo)

  • Al naso, il Nero d’Avola offre un bouquet ricco e complesso, dominato da aromi di frutta rossa matura come prugne, ciliegie sotto spirito e frutti di bosco.
  • Le note olfattive includono anche sentori speziati, con tracce di cannella e liquirizia, e sfumature di fiori appassiti e rabarbaro.
  • Non mancano accenti di iodio, muschio e eucalipto, che conferiscono al vino un carattere distintivo e piacevolmente balsamico.

Caratteristiche al Gusto (Esame Gusto-Olfattivo)

  • In bocca, il Nero d’Avola si distingue per il suo equilibrio tra tannini ed acidità, offrendo una struttura potente ma armoniosa.
  • Le sensazioni gustative sono calde e avvolgenti, con una profondità di sapori che vanno dalla frutta matura alle spezie, con una persistente nota di calore asciutto e rovente.
  • L’influenza del terroir si percepisce attraverso le note balsamiche e di bosco, che rendono il vino intensamente piacevole e invitante.

Queste caratteristiche rendono il Nero d’Avola un vino di grande personalità e versatilità, capace di esprimere al meglio il patrimonio vitivinicolo siciliano.

Zone di produzione tipiche del Nero d’Avola

Il Nero d’Avola è un vitigno a bacca nera che trova nelle zone siciliane il suo habitat ideale, diventando un simbolo dell’enologia dell’isola. Le zone di produzione si estendono in diverse aree della Sicilia, ognuna conferendo caratteristiche uniche al vino.

Zone di Produzione in Sicilia

  • Siracusa: Le località di Avola, Noto e Pachino sono considerate il cuore della produzione del Nero d’Avola, con terreni che conferiscono al vino note distintive e uniche.
  • Agrigento e Caltanissetta: Queste province sono anch’esse importanti aree di coltivazione, con vini che esprimono caratteristiche leggermente diverse rispetto a quelli di Siracusa.
  • Altre Aree Siciliane: Anche se la provincia di Siracusa è la più nota, il Nero d’Avola viene coltivato in quasi tutta la Sicilia, eccetto la zona dell’Etna, che ha un terroir e vitigni differenti.

Zone di Produzione Fuori dalla Sicilia

Nonostante il Nero d’Avola sia strettamente associato alla Sicilia, il suo successo ha portato alla sua coltivazione in altre regioni italiane e anche all’estero. Tuttavia, le zone di produzione al di fuori della Sicilia sono limitate e non così ampiamente riconosciute come quelle siciliane.

  • In Italia, regioni come il Lazio, la Toscana, l’Abruzzo e la Sardegna hanno iniziato a sperimentare la coltivazione del Nero d’Avola, ma su scala molto minore rispetto alla Sicilia.
  • Internazionalmente, il Nero d’Avola è stato introdotto in alcune aree vitivinicole in Australia e negli Stati Uniti, sfruttando climi e terreni simili a quelli siciliani. Tuttavia, la produzione è ancora in fase sperimentale e non si avvicina alla qualità e alla reputazione di quella siciliana.

In sintesi, il Nero d’Avola è un vitigno che rispecchia la ricchezza e la varietà del terroir siciliano, con alcune coltivazioni sparse in altre regioni italiane e all’estero che cercano di emularne le caratteristiche.

Abbinamenti consigliati con il Nero d’Avola

Il Nero d’Avola, un rinomato vino rosso siciliano, si abbina magnificamente con una varietà di piatti grazie alla sua struttura robusta e al suo profilo aromatico ricco. Di seguito sono suggeriti alcuni abbinamenti che esaltano al meglio le qualità di questo vino.

Abbinamenti Carni

  • Carni Rosse: Il Nero d’Avola si abbina splendidamente con carni rosse arrostite o grigliate, grazie alla sua struttura e ai tannini morbidi che bilanciano la ricchezza delle carni.
  • Carni Bianche: Anche carni bianche arrostite o grigliate, come il coniglio in agrodolce, si sposano bene con questo vino, creando un contrasto gustativo piacevole.
  • Selvaggina e Arrosti: I sapori decisi della selvaggina e degli arrosti trovano nel Nero d’Avola un compagno ideale, in grado di sostenere e arricchire il gusto dei piatti.

Abbinamenti Pesce

  • Tonno alla griglia: Sorprendentemente, il Nero d’Avola può essere accostato anche al tonno alla griglia, dove il gusto deciso del pesce si armonizza con il profilo aromatico del vino.

Abbinamenti Vegetariani

  • Piatti a base di Melanzane: Piatto tipico come la pasta alla Norma o la parmigiana di melanzane sono abbinamenti eccellenti, grazie alla capacità del vino di accompagnare sapori intensi e leggermente affumicati.

Abbinamenti Formaggi e Salumi

  • Formaggi Stagionati: I formaggi a pasta dura e i salumi ben si abbinano al Nero d’Avola, specialmente nelle sue versioni più invecchiate e strutturate.
  • Brasati e Salumi Affumicati: Ottimo anche con brasati e salumi affumicati, specialmente quando abbinato a blend di Nero d’Avola e Syrah, che esaltano reciprocamente i sapori.

È consigliabile servire il Nero d’Avola ad una temperatura di 16-18 °C, preferibilmente in calici medio-grandi per apprezzare al meglio il suo bouquet aromatico. La bottiglia dovrebbe essere aperta circa un’ora prima della degustazione per consentire al vino di ossigenarsi adeguatamente.

Prezzo
Prezzo - slider
823
Selezione
Selezione
Mostra tutti
Confezione
Confezione
Nazione
Nazione
Mostra tutti
Regione
Regione
Mostra tutti
Tipologia
Tipologia
Mostra tutti
Produttori
Produttori