Prezzo
Prezzo - slider
564
Selezione
Selezione
Mostra tutti
Confezione
Confezione
Nazione
Nazione
Mostra tutti
Regione
Regione
Mostra tutti
Tipologia
Tipologia
Mostra tutti
Produttori
Produttori
Mostra tutti
Anno
Anno
Mostra tutti
Formato
Formato
Mostra tutti
Abbinamenti
Abbinamenti
Mostra tutti
Premiati
Premiati
Mostra tutti

Merlot

Il vitigno Merlot, noto per la sua bacca nera e originario di Bordeaux in Francia, ha trovato un habitat ideale in Italia, specialmente nel Friuli-Venezia Giulia, Veneto e Trentino-Alto Adige. In Friuli-Venezia Giulia, questo vitigno predilige i Colli Orientali, dove i suoli ricchi di argille e arenaria e il clima ventilato favoriscono la produzione di vini corposi e tannici. Nel Veneto, il Merlot prospera nei Colli Euganei e Berici, dove suoli vulcanici e sedimentari insieme al clima mite contribuiscono a vini con aromi fruttati e floreali. In Trentino-Alto Adige, grazie a colline e suoli di ghiaia, argilla e calcare, si ottengono vini intensi sia nel colore che nelle note aromatiche.

I vini Merlot si distinguono per il loro colore rosso rubino e spesso presentano un bouquet olfattivo ricco di aromi fruttati. Vinificato in purezza, il Merlot rivela una struttura elegante e una trama tannica raffinata, migliorando ulteriormente con l’affinamento in piccole botti di legno. È versatile negli abbinamenti, adattandosi bene a primi piatti robusti, carni alla griglia o al forno, e formaggi di media stagionatura.

Questo vitigno è ampiamente apprezzato per la sua capacità di adattarsi a vari terroir e condizioni climatiche, consentendo di produrre vini di alta qualità in diverse regioni italiane​

Caratteristiche del Merlot

Il Merlot è un vitigno rinomato per la produzione di vini rossi di alta qualità. Presenta un insieme di caratteristiche distintive che lo rendono apprezzato a livello internazionale.

Colore (Esame Visivo):

Il Merlot si presenta con un colore rosso rubino intenso, talvolta quasi impenetrabile, variando a seconda della concentrazione e dell’affinamento. Nei prodotti più giovani e affinati in acciaio, può mostrare sfumature violacee, mentre nei vini più affinati e di maggiore caratura, si osservano riflessi granati. La sua consistenza è generalmente buona, indice di un vino di corpo e struttura.

Note Olfattive (Esame Olfattivo):

I vini Merlot offrono un’intensità e complessità olfattiva notevole, anche nelle versioni più semplici. Dominano le note fruttate di ciliegia, tamarindo, lamponi e altri piccoli frutti di bosco. Si possono trovare anche sensazioni speziate come pepe e chiodi di garofano, oltre a note terziarie di cuoio, caffè e cioccolato nelle versioni affinate in barrique. Profumi erbacei e terrosi come humus e foglia di pomodoro sono caratteristici, arricchiti da sentori balsamici in vini più maturi.

Caratteristiche al Gusto (Esame Gusto-Olfattivo):

Al palato, il Merlot si distingue per la sua intensità e struttura, con tannini nobili, definiti ma rotondi e vellutati, specialmente dopo l’affinamento. I vini hanno un gusto asciutto, robusto e armonico. La gradazione alcolica del Merlot raramente scende sotto i 13 gradi. L’equilibrio e l’avvolgenza contribuiscono a una persistenza piacevole in bocca, rendendo il Merlot adatto ad abbinamenti con piatti saporiti e strutturati.

In conclusione, il Merlot è un vino che esprime una ricchezza di sfumature sia visive che olfattive e gustative, rendendolo uno dei vitigni più apprezzati e versatili nella sua categoria.

Zone di produzione tipiche del Merlot

Il Merlot, un vitigno internazionale a bacca nera, ha le sue origini nella regione di Bordeaux in Francia. Da qui, si è diffuso in diverse regioni del mondo, esibendo un’ampia versatilità e adattabilità.

In Italia:

In Italia, il Merlot trova terreno fertile in varie regioni, con una presenza significativa soprattutto in Friuli-Venezia Giulia, Veneto, e Toscana. Ogni regione italiana conferisce al Merlot caratteristiche uniche:

  • Friuli-Venezia Giulia: Qui, il Merlot esprime tutta la sua eleganza e raffinatezza. Le zone di Grave, Isonzo e Collio sono particolarmente vocate, offrendo vini con una gamma di aromi che vanno dal fruttato al floreale, e una struttura da morbida a corposa.
  • Veneto: Nelle aree dei Colli Berici e dei Colli Euganei, il Merlot si esprime con un aroma fruttato e un gusto morbido. I vini qui prodotti sono noti per essere pronti per la degustazione anche poco dopo la vendemmia.
  • Trentino-Alto Adige: In questa regione, il Merlot si distingue per il suo colore rosso rubino brillante e un odore erbaceo. I vini sono ideali per l’accompagnamento con carni bianche saporite o carni rosse poco elaborate.
  • Toscana: In questa regione, specialmente nelle zone di Bolgheri e Val di Cornia, il Merlot contribuisce alla produzione dei famosi vini Super Tuscan. Qui, il vitigno si adatta perfettamente ai terreni argillosi, producendo vini di grande espressione e complessità.
Fuori dall’Italia:

Il Merlot ha trovato una casa anche in altre parti d’Europa come Slovenia, Ungheria e Moldavia. Tuttavia, la sua “”patria”” rimane la Francia, in particolare l’area di Pomerol, dove il terroir è caratterizzato dalla presenza di argilla, pietre scure e sabbia, luogo di elezione dei più grandi Merlot del mondo.

Questo vitigno è quindi un esempio di come un’uva possa esprimersi in modi diversi in base al terroir in cui viene coltivata, offrendo un’ampia varietà di stili e sapori.

Abbinamenti consigliati con il Merlot

Il Merlot, noto per il suo profilo di gusto fruttato, morbido e corposo, offre una versatilità notevole negli abbinamenti culinari. Questo vino rosso, con le sue note di ciliegia e prugna, una piacevole morbidezza e un corpo strutturato, si adatta a una vasta gamma di piatti, rendendolo un’ottima scelta per diversi tipi di cibi.

  • Carni rosse e bianche: Il Merlot si abbina particolarmente bene con carni rosse leggermente aromatizzate, come pollame, tacchino, coniglio, ma anche arrosti, bolliti e preparazioni in umido. Il suo equilibrio di acidità e gusto lo rende ideale per esaltare la sapidità di questi piatti.
  • Formaggi: I formaggi di media-lunga stagionatura si abbinano splendidamente al Merlot. La combinazione del sapore fruttato e morbido del vino con la consistenza ricca e saporita dei formaggi crea un’esperienza gustativa armoniosa.
  • Piatti a base di funghi: Piatti come risotti ai funghi porcini o al radicchio si sposano bene con il Merlot, grazie al suo sapore fruttato che complementa la ricchezza dei funghi.
  • Pasta con sugo di carne: La pasta con sughi a base di carne, come ragù, beneficia dell’accompagnamento con un Merlot, la cui struttura e morbidezza bilanciano la ricchezza del sugo.
  • Carni di maiale: Piatti a base di carne di maiale, come filetto di maiale con prugne o maialino da latte arrosto, si abbinano bene al Merlot, grazie alle sue note fruttate e alla sua acidità equilibrata.
  • Selvaggina: Il Merlot è anche un’ottima scelta per piatti a base di selvaggina, come il cinghiale in umido o il capriolo alla cacciatora, dove il carattere morbido e fruttato del vino armonizza con il gusto ricco e intenso della selvaggina.

A differenza del Merlot, più morbido e fruttato, il Cabernet Sauvignon è più robusto e tannico, quindi meglio adatto a piatti più saporiti e carni cotte alla griglia.

In generale, il Merlot è un vino che può essere abbinato a una varietà di piatti, ma si sconsiglia di abbinarlo con piatti di pesce o eccessivamente speziati, in quanto potrebbe perdere il suo equilibrio aromatico.

Prezzo
Prezzo - slider
564
Selezione
Selezione
Mostra tutti
Confezione
Confezione
Nazione
Nazione
Mostra tutti
Regione
Regione
Mostra tutti
Tipologia
Tipologia
Mostra tutti
Produttori
Produttori